Cuocere la pizza sul barbecue: si può fare, e seguendo alcuni accorgimenti il risultato è davvero eccellente. Ecco alcuni consigli per una pizza perfetta.

La pizza è tra gli alimenti più amati da noi italiani, e non solo. Tutto il mondo ci invidia la ricetta della pizza tradizionale, la Margherita, che può essere condita e servita in diversi modi. Avete mai provato a cuocere la pizza sul barbecue? Ecco qualche suggerimento per ottenere pizze buonissime utilizzando il barbecue con coperchio, che funge da forno assicurando una cottura perfetta.

Preparazione pizza: la farina

In commercio esiste il tipo di farina adatta a ciascuna esigenza: per non sbagliare, procuratevi una specifica per pizze salate. La scelta della farina è un primo passo importante per ottenere una buona pizza, poiché ognuna deve rispettare precisi tempi di lievitazione.

Preparazione pizza: l’impasto

Una volta preparato, il panetto dell’impasto va lasciato un po’ a riposare. Mi raccomando a non maneggiarlo troppo e ad avere cura nello stenderlo. Se il panetto viene maneggiato eccessivamente o in modo sbagliato può danneggiarsi la struttura che regge l’impasto, e questo potrebbe pregiudicare il risultato finale.

Preparazione pizza: riposo dell’impasto

Tutti coloro che si cimentano nella preparazione di una pizza (ma soprattutto i principianti) devono ricordarsi che il riposo dell’impasto è un altro elemento importantissimo che non va mai trascurato. Per le pizze preparate a casa occorre un riposo di circa un’ora: non abbiate fretta se volete ottenere una pizza perfetta.

La cottura sul barbecue assicura una pizza ottima, a condizione che si seguano alcune regolePreparazione pizza: la mozzarella

Non può esistere pizza senza mozzarella, è un ingrediente fondamentale. Attenzione però a qualche accorgimento per evitare che questa allaghi la pizza con il siero che in essa contenuto. Per evitare problemi potete acquistare la mozzarella indicata per la preparazione della pizza (per intenderci, quella sprovvista di siero). Se invece decidete di utilizzare la mozzarella tradizionale, mettetela a scolare per qualche ora in modo che il siero venga del tutto eliminato. Se si opta invece per la mozzarella di bufala ricordatevi che questa va messa sulla pizza fumante appena uscita da forno.

Cottura della pizza: la temperatura del barbecue

Non tutte le pizze necessitano del medesimo tempo di cottura. Se si tratta di Margherita e Napoli queste hanno la stessa durata di cottura, mentre la Capricciosa ad esempio necessita di qualche minuto in più. I tempi di cottura dipendono dagli ingredienti che si utilizzano per il condimento. Per quanto riguarda la temperatura del barbecue, per una pizza perfetta dovrebbe essere sui 220° all’incirca. Abbassando la potenza della fiamma in cinque/sei minuti la pizza dovrebbe essere cotta a puntino e pronta per essere gustata. Utilizzando il barbecue a temperature più alte il rischio di bruciare la pizza aumenta decisamente.

 

 

Lorenzo